Sproloquio e varie

Era parecchio che non scrivevo qui e dovrei scusarmi, ma in realtà non ne ho la minima intenzione. La mia incostanza era ben risaputa e i miei, pochi, lettori erano preparati a mie eventuali sparizioni.

In questo caso, però, vi è un motivo dietro a questa mia “improvvisa” e prolungata scomparsa. No, la mia vita sociale non è migliorata improvvisamente e nemmeno si è ampliata, togliendomi spazio per scrivere qui, però sono stato altrove impegnato. Tramite un’amica ho iniziato un GdR by forum che mi porta via molto tempo e dunque mi fa tralasciare questo blog, che non ha nemmeno un anno di vita.

Tu, lettore che passi per la prima volta, ti chiederai: “E a me cosa interessa di questo tuo inutile farneticare?” Beh, la risposta è: assolutamente nulla, infatti puoi tranquillamente avanti senza correre il rischio che io mi sveni per la disperazione.

Tornando al discorso principale (che no, non era insultare il lettore, mi spiace che tu che ancora leggi lo abbia creduto) ovvero, la mia pressoché totale assenza. Quando iniziai a scrivere qui, il settembre scorso, questo blog sarebbe dovuto essere un album dove sperimentare varie tecniche stilistiche e di scrittura. Di esperimenti ce ne sono stati molti e hanno dato tutti risultati più o meno soddisfacenti.

Ad oggi, dopo più di due mesi di silenzio, torno qui giusto per dare un segno di vita a coloro a cui mancavano i miei scritti (ammesso e non concesso che ci fossero). Probabilmente questo articolo sarà come una goccia d’acqua nel deserto, causa GdR e maturità.

E sì, perché, incredibile ma alla fine ci sono arrivato sul serio agli Esami di Stato e con ben 21 punti di credito. Non avrei voluto dilungarmi nello scrivere, ma ormai sono in ballo e tanto vale ballare, non credete? Come dicevo qualche riga sopra, sono stato ammesso agli esami di stato con 21 punti di credito e dovrei studiare, ma la mia accidia (per colpa del caldo?) sembra essere aumentata in modo esponenziale rendendomi del tutto incapace di concentrarmi per più di cinque minuti su un libro di scuola.

In compenso,  la mia attenzione è pienamente catturata dai manga per i quali sto spendendo un capitale. Arrivato all’ennesima rilettura di Hellsing, non posso fare altro che consigliarlo nuovamente agli appassionati del genere Seinen.

L’ultima riga la dedico al giornale “Il Fatto” che ha bisogno di supporto per il suo debutto on line, chiunque leggesse questo articolo e fosse interessato a contribuire potrebbe farlo cliccando semplicemente su questo link:http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2495333&yy=2010&mm=06&dd=04&title=il_fatto_quotidiano_sbarca_sul

Eh, oh, certo, vi prometto che ogni tanto scriverò due righe qui. In fondo c’è così tanto di cui parlate, non credete?

1 Commento

Archiviato in Diario, Varie ed Eventuali

Una risposta a “Sproloquio e varie

  1. asukicco

    Tu hai sempre tanto di cui parlare, a quanto pare.
    Ben fatto, neim!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...