The Day After And…A Broken Nail

The Day After che? Domanda legita. Non vi preoccupate non mi lancerò in un dettagliatissimo resoconto dei festeggiamenti sfrenati che hanno coinvolto:
– Me
– Il mio PC
– I Fumetti di Batman
– Il Film di Thor
– I Santi e le Madonne.

Tra le altre cose, devo ancora festeggiare perciò…Mi spiace deludere le vostre aspettative, ma il party hard  non può ancora essere (e non sarà) descritto. Chissene frega? Non lo so, ma magari qualcuno ci sperava.

Parlando di cose serie, il titolo non è del tutto unrelated all’articolo. Come è tradizione, ogni sabato pomeriggio da quando il sole è tornato ad illuminare e riscaldare le oscure lande del Ceredo, ho partecipato alla partita di calcio in cui di solito mi faccio male. Oggi ho fatto eccezione? Mi piacerebbe ma…No. A quanto pare un’unghia ha deciso che a restare intera mi faceva un dispiacere e si è spezzata. Non è che faccia male (rettifico, a far le scale fa un male boia), ma dà fastidio ed è tutta nera.
Voi direte che schifo…Immaginatevi che impressione possa fare al sottoscritto. Il mio “bellissimo” corpo deturpato per sempre (qualche settimana). Nulla sarà più come prima.

E per concludere questo brevissimo (ed inutilissimo) post voglio lanciare un’invettiva (il PLOTE non c’entra nulla, ma la lotta non è dimenticata).

Tu, omino della Fiat che hai creato l’Idea…Non potevi farti un po’ i cazzi tuoi? Voglio dire…Perché creare una macchina così brutta, lenta e ingombrante? Perché? E soprattutto perché l’hai venduta ad un vecchietto che più di trenta all’ora non li fa manco in discesa? E perché hai fatto sì (sì, Omino della Fiat, anche questa è colpa tua) che suddetto nonnino si sia messo di fronte a me in una strada in cui il sorpasso è impossibile…Perché?

Domande senza risposta.

Cya

P.S.: Sulla statale Milano-Meda, stamane, s’è abbattuto un fulmine scarlatto…La mia Fiat Panda. I’m proud.

2 commenti

Archiviato in Diario, Riflessioni, Varie ed Eventuali

2 risposte a “The Day After And…A Broken Nail

  1. Il nonnino aveva il cappello? Statisticamente quelli col cappello sono i più pericolosi. Cià.😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...