Tempesta e…Caldaie

Ieri sera, come tutti quelli della mia zona sapranno bene, si è scatenata una tempesta coi controfiocchi. I motivi di tale gargantuesca precipitazione? C’è chi dice sia stata l’Afa, c’è chi dice sia stato un banco di nubi carico di precipitazioni, c’è chi dice faccia tutto parte della profezia Maya. Tutte questi tre gruppi hanno una cosa in comune: si sbagliano. Si sbagliano proprio alla grande. Perché dico questo? Semplice!

Ieri, mia madre, ha speso centoventi euro per un paio di scarpe. Dato che voi non conoscete mia madre come la conosciamo noi, non vi sembrerà nulla di straordinario…Eppure, per noi (e con noi intendo: Me, mia sorella e il genitore)  è stata una sorpresa. Una sorpresa perché, vedete, mia madre è come la formica della storia “La cicala e la formica”. Solitamente non spenderebbe mai così tanto per qual si voglia capo di abbigliamento (grandi occasioni escluse) e, ad essere sinceri, condivido questa sua linea di pensiero (almeno in ambito di vestiario). Comunque, come vi dicevo ad inizio paragrafo, ieri è successo l’inenarrabile. Appena saputo quanto speso dalla madre, in casa si è creato un clima di attonito stupore…Per circa dieci secondi. Sapevamo tutti e tre che quel gesto poteva significare solo una cosa: l’arrivo dell’Apocalisse.

Apocalisse che, di fatto, non si è fatta attendere ed è giunta sotto forma di scroscianti getti d’acqua, fulmini e lampi. Ne buttava giù talmente tanta che siamo stati costretti a far riparare Porchettore in cantina (con conseguente lotta di mia sorella per asciugarlo…Scene spassosissime). Il povero cane, appena sentito un tuono, ha uggiolato spaventato e si è nascosto in un angolo restandosene buono buono fin quando, passata la tempesta, qualcuno lo ha sfrattato (no, non sono stato io, anche se avrei voluto).

Il primo fulmine con tanto di tuono, mio padre l’ha visto in diretta perché, in quel momento, mentre beveva il caffè e controllava il cancello richiudersi. La scena a cui ho assistito io è stata più o meno questa: Fulmine, botto come l’esplosione di una bomba e mio padre che prende un colpo (come del resto tutti i presenti in casa, dato che era una cosa del tutto inaspettata). Tutti i programmi di mia sorella per la serata sono stati annullati mentre io mi sono ritrovato con la stanza mezza allagata in prossimità della finestra (di solito, essendo la mia finestra in posizione protetta, non dovrebbe piovere dentro…Anche questo fa capire quanto forte venisse giù).

A questo punto voi vi starete chiedendo due cose: possibile che Coso stia facendo un post su un temporale estivo? E le caldaie cosa c’entrano?

Ebbene, la risposta alle vostre domande è una ed unica. Sto scrivendo questo post perché, purtroppo, se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo. Il fulmine di cui sopra in un colpo solo ha guastato sia la mia caldaia, sia quella di mio zio. La situazione è davvero incresciosa. L’intera casa è rimasta senza acqua calda è tutto questo si riflette sulle possibilità di farmi la doccia. Il piano originale, infatti, prevedeva che ci fosse una transumanza della famiglia Coso al piano di sotto per docciarsi (a seconda delle necessità, avremmo prestabilito dei turni). Stamane, però, mio zio abbastanza incazzato, ha citofonato su e mi ha dato la terribile notizia che l’acqua calda, in questi lidi, non si vedrà finché non uscirà il tecnico.

Della serie “Bad news are bad”

Questo è quanto.

Cya.

 

6 commenti

Archiviato in Diario

6 risposte a “Tempesta e…Caldaie

  1. Basta farsi la doccia con l’acqua fredda, principessa. D’estate non è nemmeno così dura.

    • Aumentando così la percezione del calore e dovendomi rilavare dopo trenta nanosecondi che son fuori dalla doccia. E, comunque, oggi non è che faccia quel caldo da “oh, ci vorrebbe una bella doccia fredda”.

      • fatti un bagno, mescolando acqua fredda con acqua calda bollita al fornello. Oppure vai in palestra, fai finta di fare qualcosa per 5 minuti e poi vai a farti una doccia degli spogliatoi.

      • Una soluzione la troverò. In un modo o nell’altro.

  2. il pipì

    Io invece ho regalato le mie guess nuovissime,170euro di scarpe…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...