Lettera (Spedita e, forse, mai arrivata) ad un amico (tra gli amici)

Cosolandia, 02 dicembre 2013

Caro Woodstock,

Spero che tu riesca a leggere queste righe, prima o poi. Ci ho impiegato molto per risponderti perché non ho mai trovato il momento adatto per scriverti e, quando ho trovato il momento, non sapevo cosa scrivere. Eppure ho pensato. Ho pensato molto. Ed il tempo è passato.

Ed eccomi qui, amico tra gli amici, un mese e mezzo dopo a risponderti. Tu, conoscendomi più di alcuni (e meno di altri), penso ti sia accorto quanto, per me, sia difficile mantere i rapporti con le persone.
Sarà che socializzare non è il mio forte, sarà anche che tento di evitare il più possibile contatti inutili (meglio conosciuti come “interazioni sociali”) con la gente ma resta il fatto che, in situazioni sociali eccessivamente complesse, io mi sento a disagio. D’altro canto, incontrare gente nuova significa trovarsi di fronte potenzialmente chiunque. E, come ti ho detto più di una volta, “potenzialmente chiunque” potrebbe starmi sul cazzo.

Ciò non toglie che quasi tutti i rapporti d’amicizia che avevo, sono (più o meno) rapidamente naufragati. Ora, il mio giro di amici è più stretto della cruna del biblico ago da cui dovrebbe passare il biblico cammello (e, sì, sono convinto che sarebbe uno spettacolo bellissimo da vedere). Tutto ciò, però, non è colpa mia. O, per lo meno, non solo.

Mi è difficile fare conversazione con qualcuno con cui mi trovi a mio agio (ed è ancora più difficile trovare qualcuno con cui possa trovarmi a mio agio, ma sono dettagli). Non riesco a trovare argomenti per imbastire conversazioni e, nonostante questo, gli altri riescono a parlarmi ricevendo solo grugniti o parole monosillabiche come risposta. E, questo, mi permette di tirar fuori la scusa del “mi piace ascoltare” (sempre super-efficacie) per quando mi chiedono “perché non dici mai niente?” (Anche se penso che un “non c’ho un cazzo da dirti” funzioni uguale.

Qualora ti sia venuto il dubbio, leggendo queste righe, che ti abbia scritto solo per lamentarmi e scrivere cazzate… Beh, mi hai scoperto. Ma è anche a questo che servono gli amici tra gli amici, no?

Sperando che tu risponda (prima o poi), ti auguro un buon proseguimento. A presto!

Con affetto,

Coso

2 commenti

Archiviato in Lettere

2 risposte a “Lettera (Spedita e, forse, mai arrivata) ad un amico (tra gli amici)

  1. ””’ ” ”’ ” ‘ ”’ ‘ ‘ ””” ”’ ””’ ”” ”’ ” ‘ ”’ ”’ ”” ‘ ””” ” ‘ ”’ ” ”’ ‘ ”’ ””’ ‘ ”” ”””’ ”” ” ‘ ””’ ” ‘ ” ” ” ””’ ‘ ”” ”” ” ‘ ‘ ‘ ‘ ” ‘ ””’ ”’ ‘ ‘ ‘
    ”’ ”” ””’ ”” ‘ ” ‘ ‘ ‘ ‘ ”” ”” ” ‘ ‘ ”’ ”” ” ‘ ‘ ‘ ”” ‘ ‘ ”’ ‘ ” ”” ‘ ‘ ” ‘ ‘ ”” ‘ ” ”’ ” ‘ ”” ‘ ‘ ””’ ””’ ” ” ”” ”’ ” ‘ ”’ ”” ”’ ”’ ” ‘ ‘ ” ”’ ”’ ”’ ”” ‘ ” ‘ ”” ”” ‘ ” ‘ ”” ” ‘ ‘ ” ‘ ”’ ” ‘ ‘ ”’ ” ‘ ”’ ” ‘ ‘ ” ””’ ‘ ”’ ‘ ” ‘ ””’ ‘ ”’ ‘ ””’ ”” ”’ ”’ ‘ ‘ ‘ ”””” ” ”’ ”””””’ ”’ ””” ””’
    ”””’ ”””’
    ””’

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...