Archivi tag: Riflessioni

Riflessioni a Caso #43

La cosa più intelligente che avrei dovuto fare per sfruttare al meglio questa domenica era quella di restare a letto e continuare a rotolarmi tra le coperte, come un cinghiale si rotolerebbe nel fango.

Poi mi sono alzato.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Rubriche

Riflessioni a Caso #42

Solo perché non ti spedisco a farmi un panino ogni volta che ti parlo, non significa che non ti consideri donna. Cazzo… Posso farmeli da solo, i miei panini.

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Rubriche

Riflessioni a Caso #41

Hey, ascolto punti di vista diversi prima di fare come voglio io.

1 Commento

Archiviato in Riflessioni, Rubriche

Riflessioni a Caso #40

(e quando faccio questi sogni, quasi mi mancano quelli popolati da demoni)

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Rubriche

Riflessioni a Caso #40

Siamo Cosi… Oltre i complessi c’è di più (sulle note di “Siamo Donne, oltre le gambe c’è di più”)

4 commenti

Archiviato in Riflessioni, Rubriche

Citazioni #43

Una fine non è mai facile. Me la immagino così tanto nella mia testa che non potrà mai soddisfare le mie aspettative, e finirò sempre per rimanere deluso. Non sono nemmeno sicuro del perché m’importi di come finirà tutto. Immagino che sia perché tutti crediamo che quello che facciamo sia molto importante, che le persone pendano dalle nostre labbra, che diano importanza a quello che pensiamo. La verità è che devi considerarti fortunato se anche solo di tanto in tanto fai sentire qualcuno, chiunque, un po’ meglio. In fondo è qualcosa che riguarda tutte le persone entrate nella mia vita, e mentre la mia mente ne ricordava le facce ho pensato anche alla mia famiglia, ai colleghi, agli amori perduti, a quelli che ci hanno lasciato. E come ho girato l’angolo sono venuti tutti da me, come un’onda di esperienze condivise. E anche se mi sentivo al caldo e al sicuro, sapevo che doveva finire. Non è mai un bene vivere troppo a lungo nel passato, e per quanto riguarda il futuro, grazie a Dan, non sembra più così spaventoso… può essere quello che vuoi tu.

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Rubriche

Riflessioni a Caso #39

Ottenuto un certo seguito, uno scrittore/blogger/giornalista potrebbe pure scrivere ripetutamente “Caccapupù” e otterrebbe comunque il plauso di chi gli sta intorno.

E, intanto, nel mondo una persona che ama la buona scrittura muore un po’ dentro.

20/12/2013 – V. capirà sicuramente

7 commenti

Archiviato in Riflessioni, Rubriche